Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

A proposito della ricerca di Camisani Calzolari e del “twittergate”…

La ricerca di Marco Camisani Calzolari sui falsi utenti di Twitter, soprattutto quando con un'anticipazione ha toccato Beppe Grillo, ha scatenato un vespaio di polemiche.

Dal momento che alcuni ne avevano messo in discussione ogni possibile elemento, dall'autenticità dei dati all'esistenza dell'algoritmo, ho fatto un controllo – sempre un buon esercizio – con l'aiuto del buon Piero, che è riportato in dettaglio qui. Mi sembra tutto molto chiaro…

La mia vera conclusione è che c'è poca voglia di discussione in giro. Invece di guardare i dati e fare proposte, si inziga sulle persone. Invece di discutere nel merito, si fanno le pulci ai corollari. Invece di argomentare si usano toni e metodi che proprio non condivido.

 

UPDATE

Andando nel merito della questione, bisogna fare molta attenzione a non confondere "spam-bots" e falsi utenti. Il problema dei falsi utenti (il termine tecnico è Sybils) è molto più ampio, ma anche più difficile da indirizzare, di quello degli spam-bot (uno spam-bot, ma anche uno spammer, è certamente un Sybil).

 

UPDATE 2

Per chi volesse approfondire il problema della Sybil detectionqui c'è una recente e ampia rassegna di tecniche di difesa; qui un'interessante proposta basata sul crowdsourcing e qui un'analisi sulle loro modalità operative con alcune interessanti considerazioni di fondo.