Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

iTunes in 2 anni sarà il più grande negozio di musica al mondo

Lo dice uno studio della UK Record Industry. Al momento sono il terzo più grande retailer in USA, ma il loro tasso di crescita è impressionante. Dal lancio hanno venduto più di 3 miliardi di pezzi in tutto il mondo. Come sembrerà allora la distribuzione musicale tra due anni?

Difficile dirlo, ma le case discografiche stanno facendo di tutto per renderlo diverso. La notizia di qualche giorno fa è che Universal venderà parte del propri catalogo senza DRM in via sperimentale (qui la notizia), ma non su iTunes che pure aveva iniziato per prima la distribuzione senza protezione con EMI.

Quel che mi colpisce delle major è che ormai da anni mostrano non solo di non avere un approccio unitario a livello di settore (il che è un bene, visti invece i successi degli oligopoli nostrani…) ma di essere alquanto ondivaghi anche a livello aziendale.

Una costante però c’è: aderiscono, appoggiano, contrattano ma sempre iniziative di altri. Quanto ci metteranno a farne una in proprio? Non lo dico pensando che sarà una buona mossa, ma avendole ormai provate tutte, sarei curioso di vedere come la concepirebbero…